Castiglion del Bosco

Castiglion del Bosco

Toscana

Una vicenda plurisecolare quella della tenuta di Castiglion del Bosco nel cuore della Val d’Orcia: un vero e proprio borgo che ha vissuto e prosperato nel tempo grazie a un’agricoltura fatta di viti, olivi e seminativi vari. Dal punto di vista vitivinicolo, invece, con l’innalzamento progressivo delle temperature, la posizione di questa tenuta ha acquisito negli ultimi anni una certa strategicità all’interno della denominazione di Montalcino: i vigneti situati a Nord ovest garantiscono una notevole escursione termica alle uve (acidità, eleganza) che adesso acquisiscono anche un grado alcolico in più (muscoli e struttura) ma senza eccedere e mettere a rischio la corretta maturazione.
Nel 1967 Castiglion del Bosco è stato fra i venticinque fondatori del Consorzio del Brunello di Montalcino, libera associazione nata per regolamentare e tutelare la qualità di questo vino, che è stato fra i primi ad ottenere la DOC e la DOCG.
Massimo Ferragamo, figlio di Salvatore, ha acquisito nel 2003 l’intera proprietà, ponendola al centro di un ambizioso progetto di rilancio che vede la produzione di vino d’eccellenza affiancata da un lussuoso resort e da un golf club esclusivo.

A Castiglion del Bosco, si è sposata, da tempo, la filosofia non interventista: interventi in vigna ridotti al minimo, raccolta manuale delle uve e conduzione in biologico, con una certificazione arrivata nel 2016.
La cantina porta a compimento il lavoro di qualità condotto sui vigneti: le uve sono trasferite per gravità nei serbatoi e ogni varietà fermenta separatamente, l’affinamento avviene in barrique e botti di rovere. Qui si lavorano solo uve Sangiovese provenienti dalla tenuta con l’intento di esaltare le due denominazioni simbolo del territorio: il Rosso di Montalcino e il Brunello (in tre diverse interpretazioni), che raggiungono vertici qualitativi di grande eleganza e raffinatezza.

Showing all 11 results

Filtri

Filtri

Chiudi Filtri

Tutti

< Indietro

Close

Produttore

Abbinamento

Prezzo

Prezzo:
Reset

Exclusive

  • Ordina per
  • Sold Out

    Castiglion del Bosco è uno dei venticinque soci fondatori del Consorzio del Brunello di Montalcino nato nel 1967.
    Il Brunello di Montalcino dell’azienda in poco tempo è riuscito a superare i confini della Val d’Orcia per imporsi a livello internazionale. Nel bicchiere si presenta con un colore rosso rubino e un’unghia granata. Il vigneto Capanna, situato a Nord Ovest di Montalcino, regala un naso complesso, raffinato, con note di ciliegiamoraribesvanigliacannellabalsamicocuoio e spezie. Il sorso, in apparenza facile, svela un’ottima struttura, intenso, morbido, equilibrato, con una discreta freschezza.
    Il finale è lungo, sapendo emozionare solo come un Sangiovese giovane, aristocratico e introspettivo sa fare.

    AVAILABILITY: Out of stock

  • Castiglion del Bosco è uno dei venticinque soci fondatori del Consorzio del Brunello di Montalcino nato nel 1967.
    Il Brunello di Montalcino dell’azienda in poco tempo è riuscito a superare i confini della Val d’Orcia per imporsi a livello internazionale. Nel bicchiere si presenta con un colore rosso rubino e un’unghia granata. Il vigneto Capanna, situato a Nord Ovest di Montalcino, regala un naso complesso, raffinato, con note di ciliegiamoraribesvanigliacannellabalsamicocuoio e spezie. Il sorso, in apparenza facile, svela un’ottima struttura, intenso, morbido, equilibrato, con una discreta freschezza.
    Il finale è lungo, sapendo emozionare solo come un Sangiovese giovane, aristocratico e introspettivo sa fare.

    AVAILABILITY: In stock

  • Sold Out

    Castiglion del Bosco è uno dei venticinque soci fondatori del Consorzio del Brunello di Montalcino nato nel 1967.
    Il Brunello di Montalcino dell’azienda in poco tempo è riuscito a superare i confini della Val d’Orcia per imporsi a livello internazionale. Nel bicchiere si presenta con un colore rosso rubino e un’unghia granata. Il vigneto Capanna, situato a Nord Ovest di Montalcino, regala un naso complesso, raffinato, con note di ciliegiamoraribesvanigliacannellabalsamicocuoio e spezie. Il sorso, in apparenza facile, svela un’ottima struttura, intenso, morbido, equilibrato, con una discreta freschezza.
    Il finale è lungo, sapendo emozionare solo come un Sangiovese giovane, aristocratico e introspettivo sa fare.

    Un magnifico 2016, che vi presentiamo nel rasissimo formato 5 Litri (50 pezzi).

    AVAILABILITY: Out of stock

  • La Riserva Millecento è oramai un vino di riferimento nel panorama montalcinese, supportato dalla qualità del progetto portato avanti con dedizione e competenza dalla famiglia Ferragamo.

    Prodotto da uve accuratamente selezionate in più passaggi (rese da circa 50 quintali per ettaro) e raccolte rigorosamente a mano in quella zona verdissima ed incontaminata localizzata a Nord-Ovest di Montalcino, questa riserva è un blend di otto vigneti storici impiantati nel 1998, le cui uve vengono vendemmiate, vinificate e quindi affinate separatamente.

    Un terreno con presenza predominante di galestro accoglie impianti mediamente fitti (5000 piante/ettaro) posizionati a cica 400 metri sul livello del mare.

    Vinificato in acciaio con lunghe macerazioni, questo vino affina 36 mesi in botti di rovere francese da 30 ettolitri per poi fare un ulteriore passaggio da 6 mesi in cemento non-vetrificato, soluzione peculiare che lo rende ancor più unico nel panorama locale.

    L’annata 2015 è notoriamente di elevata qualità a fronte di un clima che ha messo a dura prova i vignaioli ed esaltato la loro esperienza e capacità. I picchi di calore che l’hanno contraddistinta si traducono in uno stile più potente, muscoloso e caldo, con tannini vigorosi ma non spigolosi né eccessivi, a confermare l’elevata qualità delle uve giunte a raccolta ed il grande potenziale di invecchiamento.

    Elegante è un termine che ben di addice già ad un primo passaggio degustativo: al naso la frutta rossa sotto spirito, come la ciliegia, si alterna a spezie dolci, come la vaniglia, ed al chiodo di garofano, per poi incontrare tabacco e sentori di cacao.

    Al palato emerge una grandissima morbidezza, ben bilanciata da un’acidità presente ed un tannino integrato e nel complesso una buona struttura, con un finale particolarmente persistente che richiama nuovamente la frutta rossa avvertita al naso.

    Stupefacente per la sua armonia ed il suo elegante equilibrio, questa riserva da’ il nome anche al wine club di Castiglion del Bosco (vedi foto). Prodotta in 8000 bottiglie di più formati, di cui la Magnum è una nostra esclusiva online, è un capolavoro enologico difficile da dimenticare.

    AVAILABILITY: In stock

  • La Riserva Millecento è oramai un vino di riferimento nel panorama montalcinese, supportato dalla qualità del progetto portato avanti con dedizione e competenza dalla famiglia Ferragamo.

    Prodotto da uve accuratamente selezionate in più passaggi (rese da circa 50 quintali per ettaro) e raccolte rigorosamente a mano in quella zona verdissima ed incontaminata localizzata a Nord-Ovest di Montalcino, questa riserva è un blend di otto vigneti storici impiantati nel 1998, le cui uve vengono vendemmiate, vinificate e quindi affinate separatamente.

    Un terreno con presenza predominante di galestro accoglie impianti mediamente fitti (5000 piante/ettaro) posizionati a cica 400 metri sul livello del mare.

    Vinificato in acciaio con lunghe macerazioni, questo vino affina 36 mesi in botti di rovere francese da 30 ettolitri per poi fare un ulteriore passaggio da 6 mesi in cemento non-vetrificato, soluzione peculiare che lo rende ancor più unico nel panorama locale.

    L’annata 2015 è notoriamente di elevata qualità a fronte di un clima che ha messo a dura prova i vignaioli ed esaltato la loro esperienza e capacità. I picchi di calore che l’hanno contraddistinta si traducono in uno stile più potente, muscoloso e caldo, con tannini vigorosi ma non spigolosi né eccessivi, a confermare l’elevata qualità delle uve giunte a raccolta ed il grande potenziale di invecchiamento.

    Elegante è un termine che ben di addice già ad un primo passaggio degustativo: al naso la frutta rossa sotto spirito, come la ciliegia, si alterna a spezie dolci, come la vaniglia, ed al chiodo di garofano, per poi incontrare tabacco e sentori di cacao.

    Al palato emerge una grandissima morbidezza, ben bilanciata da un’acidità presente ed un tannino integrato e nel complesso una buona struttura, con un finale particolarmente persistente che richiama nuovamente la frutta rossa avvertita al naso.

    Stupefacente per la sua armonia ed il suo elegante equilibrio, questa riserva da’ il nome anche al wine club di Castiglion del Bosco (vedi foto). Prodotta in 8000 bottiglie di più formati, di cui la Magnum è una nostra esclusiva online, è un capolavoro enologico difficile da dimenticare.

    AVAILABILITY: In stock

  • Castiglion del Bosco è uno dei venticinque soci fondatori del Consorzio del Brunello di Montalcino nato nel 1967.
    Il Brunello di Montalcino dell’azienda in poco tempo è riuscito a superare i confini della Val d’Orcia per imporsi a livello internazionale. Nel bicchiere si presenta con un colore rosso rubino e un’unghia granata. Il vigneto Capanna, situato a Nord Ovest di Montalcino, regala un naso complesso, raffinato, con note di ciliegiamoraribesvanigliacannellabalsamicocuoio e spezie. Il sorso, in apparenza facile, svela un’ottima struttura, intenso, morbido, equilibrato, con una discreta freschezza.
    Il finale è lungo, sapendo emozionare solo come un Sangiovese giovane, aristocratico e introspettivo sa fare.

    Solo 100 i 2016 prodotti in questa versione doppio magnum (3 litri).

    AVAILABILITY: In stock

  • Un ettaro e mezzo situato a circa 450 metri sul livello del mare, qui, sulla parcella più alta e meglio esposta del vigneto Capanna (da cui proviene il Brunello di Montalcino “base” di Castiglion del Bosco), nasce il cru Campo del Drago. Il suo nome lo deve al fosso che si trova ai piedi del vigneto, a forma di coda di drago per l’appunto, ma la sua complessità e raffinatezza le deve alle perfette condizioni climatiche appena descritte, alla presenza del galestro nel terreno e ad un processo di vinificazione, maturazione ed affinamento all’insegna della “pazienza”, come afferma l’enologo Cecilia Leoneschi in un intervista. Affinchè tutto si svolga in maniera impeccabile, difatti, è necessaria la giusta calma nell’attendere che il prodotto compia il suo percorso alla fine di ogni fase del processo: 20-25 giorni di fermentazione in vasche d’acciaio, due anni circa di maturazione, parte in barrique e parte in botti da 30/50 ettolitri, ed ancora sei mesi in cemento.

    L’annata 2016, come si sa, è stata un’annata a cinque stelle per il Brunello e così anche nei vigneti di Castiglion del Bosco le condizioni climatiche sono state ideali per una perfetta maturazione delle uve.

    Ne viene fuori un vino dalla grande struttura e personalità che al naso delizia con note di sottobosco e frutta a bacca scura, mentre al palato sorprende per acidità e mineralità. Una trama tannica presente e raffinata accompagna il piacere gusto-olfattivo in una lunga persistenza e lascia presagire una grande capacità di invecchiamento.

    AVAILABILITY: In stock

  • Sold Out

    Castiglion del Bosco è uno dei venticinque soci fondatori del Consorzio del Brunello di Montalcino nato nel 1967.
    Il Brunello di Montalcino dell’azienda in poco tempo è riuscito a superare i confini della Val d’Orcia per imporsi a livello internazionale. Nel bicchiere si presenta con un colore rosso rubino e un’unghia granata. Il vigneto Capanna, situato a Nord Ovest di Montalcino, regala un naso complesso, raffinato, con note di ciliegia, mora, ribes, vaniglia, cannella, balsamico, cuoio e spezie. Il sorso, in apparenza facile, svela un’ottima struttura, intenso, morbido, equilibrato, con una discreta freschezza.
    Il finale è lungo, sapendo emozionare solo come un Sangiovese giovane, aristocratico e introspettivo sa fare.

    AVAILABILITY: Out of stock

  • Raro è un aggettivo che si applica a ciò che è difficile da trovare e che, di conseguenza, ha la caratteristica di essere richiesto, ricercato, ambito. I numeri aiutano la comprensione piena di tale concetto fornendo una scala che dimensiona quanto limitato è un esemplare rispetto al totale di tali esemplari.

    Il resto, in questo caso specifico, lo fa la famiglia Ferragamo: con la creazione dal 2013 della Collezione Zodiaco si avvia un appuntamento annuale in cui si onora l’oroscopo cinese dedicando un’edizione limitata, ed appunto rara, di Brunello di Montalcino ad uno degli animali che compongono il ciclo di 12 anni riferimento della cultura cinese, nella quale veste un’importanza ben maggiore che nella tradizione occidentale. Ogni anno un famoso artista contemporaneo cinese crea e firma un’etichetta unica ripetuta sulle poche bottiglie che Castiglion del Bosco rilascia al pubblico tramite canali dedicati e che collezionisti da tutto il mondo si contendono.

    Il Brunello di Montalcino Riserva 2013, firmato da Aaron Gan, è reso disponibile nel 2020, ovvero nell’anno del Topo, in soli 688 esemplari magnum. Le gentili pennellate ad acquerello rappresentano gli acini d’uva come simbolo dell’abbondanza, mentre il topo, con lo sguardo volto verso l’alto, simboleggia la speranza verso un futuro migliore.

    Figlio di un’annata fresca e piovosa per molti mesi dell’anno controbilanciata da un’estate comunque calda che ha portato a maturazione perfetta le uve di Sangiovese selezionate manualmente dai vigneti più vocati della tenuta, Zodiaco parla la lingua del territorio fatta di una forte presenza di galestro che apporta un piacevole slancio minerale.

    E’ un vino di carattere, con una forte personalità e che nobilita i tratti più positivi dell’annata 2013, risultando fresco al palato ma comunque ampio al naso, spaziando dalla frutta rossa matura e con nuance sotto spirito a note agrumate, di spezie dolci ed ovviamente minerali. I tannini sono robusti ed eleganti, forti dei 3 anni in barrique,  e danno spessore al vino garantendo una lunga vita in bottiglia, così da smussare qualche angolo ancora acuto o deliziando degustatori dalla beva potente prima di un finale elegantemente persistente, ça va sans dire.

    Zodiaco 2013 non è solo un grandissimo vino ma una vera e propria opera d’arte a tiratura limitata che Winefully si onora di poter proporre in esclusiva online per l’Italia.

    AVAILABILITY: In stock

  • Sold Out

    Un ettaro e mezzo situato a circa 450 metri sul livello del mare, qui, sulla parcella più alta e meglio esposta del vigneto Capanna (da cui proviene il Brunello di Montalcino “base” di Castiglion del Bosco), nasce il cru Campo del Drago. Il suo nome lo deve al fosso che si trova ai piedi del vigneto, a forma di coda di drago per l’appunto, ma la sua complessità e raffinatezza le deve alle perfette condizioni climatiche appena descritte, alla presenza del galestro nel terreno e ad un processo di vinificazione, maturazione ed affinamento all’insegna della “pazienza”, come afferma l’enologo Cecilia Leoneschi in un intervista. Affinchè tutto si svolga in maniera impeccabile, difatti, è necessaria la giusta calma nell’attendere che il prodotto compia il suo percorso alla fine di ogni fase del processo: 20-25 giorni di fermentazione in vasche d’acciaio, due anni circa di maturazione, parte in barrique e parte in botti da 30/50 ettolitri, ed ancora sei mesi in cemento.

    L’annata 2015, come si sa, è stata un’annata a cinque stelle per il Brunello e così anche nei vigneti di Castiglion del Bosco le condizioni climatiche sono state ideali per una perfetta maturazione delle uve: primavera piovosa, estate calda ed asciutta e grandi escursioni termiche a settembre, tra il giorno e la notte.

    Ne viene fuori un vino dalla grande struttura e personalità che al naso delizia con note di sottobosco e frutta a bacca scura, mentre al palato sorprende per acidità e mineralità. Una trama tannica presente e raffinata accompagna il piacere gusto-olfattivo in una lunga persistenza e lascia presagire una grande capacità di invecchiamento. Prodotto in circa 6,000 bottiglie nei formati 0,75, 1,5L e 3L, è tra i migliori 100 vini italiani secondo James Suckling.

    AVAILABILITY: Out of stock

  • Castiglion del Bosco è uno dei venticinque soci fondatori del Consorzio del Brunello di Montalcino nato nel 1967.
    Il Brunello di Montalcino dell’azienda in poco tempo è riuscito a superare i confini della Val d’Orcia per imporsi a livello internazionale. Nel bicchiere si presenta con un colore rosso rubino e un’unghia granata. Il vigneto Capanna, situato a Nord Ovest di Montalcino, regala un naso complesso, raffinato, con note di ciliegia, mora, ribes, vaniglia, cannella, balsamico, cuoio e spezie. Il sorso, in apparenza facile, svela un’ottima struttura, intenso, morbido, equilibrato, con una discreta freschezza.
    Il finale è lungo, sapendo emozionare solo come un Sangiovese giovane, aristocratico e introspettivo sa fare.

    AVAILABILITY: In stock

No products were found matching your selection.

free anime animeheaven watch anime

animedao food wars animedao animedao one piece

gogoanime kissanime tv gogoanime anime stream

anime online aniwatch dubbed anime

the flintstones wcostream wcostream watch anime

Navigation

Il Tuo Carrello

Viewed

Recently Viewed

Close

Categories