Dal Forno Romano

Dal Forno Romano

Veneto

Romano Dal Forno proviene da una famiglia di vignaioli per tradizione e vocazione.
Perfezionista nell’animo, è lui a guidare il cambiamento di rotta della cantina nel cuore del veronese (Cellore d’Illasi) e a costruire un’azienda agricola dove un rigore stacanovista e un metodo rivoluzionario sono messi a servizio della ricerca della perfezione.
Fra le tante innovazioni di Dal Forno, il sistema automatico di ventilazione delle uve, che preserva le condizioni ottimali per l’appassimento e ne previene l’insorgere della muffa e la gestione iper-tecnologica della cantina. Dal controllo delle vasche al loro sistema di lavaggio, dalla temperatura ai tempi delle follature, infatti, tutto è completamente automatizzato e in assenza di ossigeno – mediante azoto, dunque –  senza l’aggiunta di solforosa.
Da questo mix di precisione maniacale, sperimentazione, conoscenza e rispetto del territorio e delle uve è nato il mito della Cantina Dal Forno, inscindibilmente legato all’Amarone e al Valpollicella.
La vocazione familiare è stata trasmessa anche alla generazione successiva. Oggi, infatti, affiancano Romano e la moglie, i figli Luca, Marco e Michele.

Showing all 5 results

Filtri

Filtri

Chiudi Filtri

Tutti

< Indietro

Close

Produttore

Abbinamento

Prezzo

Prezzo:
Reset

Exclusive

  • Ordina per
  • Un vino potenteelegantevigoroso come lo ha pensato il fondatore di questa meravigliosa azienda in Val d’Illasi, una terra antica e suggestiva, testimone di un legame profondo tra uomo e natura.
    Questa passionalità la ritroviamo nell’Amarone Dal Forno Romano, un vero e proprio capolavoro da meditazione.

    CorvinaRondinellaOseleta e Croatina sono le uve che danno vita a questo emblematico Vino, ma solo i grappoli raccolti da vigneti che hanno superato un’età minima di 10 anni vengono destinati all’Amarone. Altro tratto distintivo è l’appassimento che dura ben tre mesi, il doppio rispetto a quanto solitamente accade per il Valpolicella.  Il risultato è un’esplosione di potenza ed eleganza, davvero emozionante.

    Il 2013 esprime spiccatamente lo stile “Dal Forno”: acidità ed eleganza bilanciano le classiche morbidezze dell’amarone in modo davvero singolare.
    Un colore rubino tendente al porpora, intenso e deciso, lascia presagire un carattere forte, come volesse già preparare ad un’esperienza che lascerà il segno… Al naso affiorano complesse note aromatiche, profumi che ricordano l’amarena, i mirtilli ma anche cioccolatocaffè e tabacco. Al palato il gusto è straordinario, conferma tutte le sensazioni olfattive anticipate ma riesce ancora a stupire offrendo un finale sontuosolungo e persistente, con note di tartufotabacco e cuoio.

    AVAILABILITY: In stock

  • L’esperienza degustativa del Valpolicella Superiore di Romano Dal Forno è un viaggio particolare alla scoperta di un vino che sorprende per la sua complessità, frutto dei medesimi rigorosi processi che la stessa cantina mette in atto per produrre il più famoso Amarone. Sorprende ritrovarsi un vino così straordinario partendo da un capitolato sì stringente ma che viene portato agli estremi per volontà del produttore.

    Sono terreni di origine alluvionale composti in prevalenza da ghiaia ed in parte anche argilla e limo quelli su cui insistono i vigneti di Dal Forno, ad un’altitudine variabile fino al 350 metri sul livello del mare. Dopo una vendemmia manuale dilatata nei tempi e separata, avente luogo tra metà Settembre e la fine di Ottobre, i migliori grappoli vengono fatti riposare e disidratare per 45 giorni prima delle operazioni di cantina e quindi il lungo affinamento in due fasi ben distinte.

    Già dal comportamento nel bicchiere si evince la grandezza di questo vino: lento nei movimenti, concentrato e rubino molto intenso, sprigiona un naso ampio che spazia dalla frutta rossa e nera in confettura alla vaniglia, alle spezie dolci ed al cioccolato.

    Un piacere sentirlo mettere alla prova le papille gustative, sicuramente estasiate (ed inebriate) da tanta ricchezza, tale da impressionare anche i più rigorosi critici internazionali.

    AVAILABILITY: In stock

  • L’esperienza degustativa del Valpolicella Superiore di Romano Dal Forno è un viaggio particolare alla scoperta di un vino che sorprende per la sua complessità, frutto dei medesimi rigorosi processi che la stessa cantina mette in atto per produrre il più famoso Amarone. Sorprende ritrovarsi un vino così straordinario partendo da un capitolato sì stringente ma che viene portato agli estremi per volontà del produttore.

    Sono terreni di origine alluvionale composti in prevalenza da ghiaia ed in parte anche argilla e limo quelli su cui insistono i vigneti di Dal Forno, ad un’altitudine variabile fino al 350 metri sul livello del mare. Dopo una vendemmia manuale dilatata nei tempi e separata, avente luogo tra metà Settembre e la fine di Ottobre, i migliori grappoli vengono fatti riposare e disidratare per 45 giorni prima delle operazioni di cantina e quindi il lungo affinamento in due fasi ben distinte.

    Già dal comportamento nel bicchiere si evince la grandezza di questo vino: lento nei movimenti, concentrato e rubino molto intenso, sprigiona un naso ampio che spazia dalla frutta rossa e nera in confettura alla vaniglia, alle spezie dolci ed al cioccolato.

    Un piacere sentirlo mettere alla prova le papille gustative, sicuramente estasiate (ed inebriate) da tanta ricchezza, tale da impressionare anche i più rigorosi critici internazionali.

    Così come segnalato sull’etichetta aggiunta sul collo della bottiglia, questa bottiglia è un’edizione speciale, ovvero, pur essendo un 2007, è stata rilasciata dal produttore nel 2021: dunque è affinata nella cantina di Romano dal Forno per tutti i 12 anni successivi all’imbottigliamento. Una garanzia di qualità che rappresenta un valore per l’azienda e che sta diventando una pratica di differenziazione comune a tanti  altri viticoltori blasonati (Biondi Santi, Luciano Sandrone, etc..). Tale filosofia si sposa in pieno con i valori di Winefully, che si distingue proprio per la perfetta conservazione dei vini, dunque per l’impegno a sostenerne al meglio l’evoluzione futura.

    AVAILABILITY: In stock

  • L’esperienza degustativa del Valpolicella Superiore di Romano Dal Forno è un viaggio particolare alla scoperta di un vino che sorprende per la sua complessità, frutto dei medesimi rigorosi processi che la stessa cantina mette in atto per produrre il più famoso Amarone. Sorprende ritrovarsi un vino così straordinario partendo da un capitolato sì stringente ma che viene portato agli estremi per volontà del produttore.

    Sono terreni di origine alluvionale composti in prevalenza da ghiaia ed in parte anche argilla e limo quelli su cui insistono i vigneti di Dal Forno, ad un’altitudine variabile fino al 350 metri sul livello del mare. Dopo una vendemmia manuale dilatata nei tempi e separata, avente luogo tra metà Settembre e la fine di Ottobre, i migliori grappoli vengono fatti riposare e disidratare per 45 giorni prima delle operazioni di cantina e quindi il lungo affinamento in due fasi ben distinte.

    Già dal comportamento nel bicchiere si evince la grandezza di questo vino: lento nei movimenti, concentrato e rubino molto intenso, sprigiona un naso ampio che spazia dalla frutta rossa e nera in confettura alla vaniglia, alle spezie dolci ed al cioccolato.

    Un piacere sentirlo mettere alla prova le papille gustative, sicuramente estasiate (ed inebriate) da tanta ricchezza, tale da impressionare anche i più rigorosi critici internazionali.

    Così come segnalato sull’etichetta aggiunta sul collo della bottiglia, questa bottiglia è un’edizione speciale, ovvero, pur essendo un 2009, è stata rilasciata dal produttore nel 2021: dunque è affinata nella cantina di Romano dal Forno per tutti i 10 anni successivi all’imbottigliamento. Una garanzia di qualità che rappresenta un valore per l’azienda e che sta diventando una pratica di differenziazione comune a tanti  altri viticoltori blasonati (Biondi Santi, Luciano Sandrone, etc..). Tale filosofia si sposa in pieno con i valori di Winefully, che si distingue proprio per la perfetta conservazione dei vini, dunque per l’impegno a sostenerne al meglio l’evoluzione futura.

    AVAILABILITY: In stock

  • L’esperienza degustativa del Valpolicella Superiore di Romano Dal Forno è un viaggio particolare alla scoperta di un vino che sorprende per la sua complessità, frutto dei medesimi rigorosi processi che la stessa cantina mette in atto per produrre il più famoso Amarone. Sorprende ritrovarsi un vino così straordinario partendo da un capitolato sì stringente ma che viene portato agli estremi per volontà del produttore.

    Sono terreni di origine alluvionale composti in prevalenza da ghiaia ed in parte anche argilla e limo quelli su cui insistono i vigneti di Dal Forno, ad un’altitudine variabile fino al 350 metri sul livello del mare. Dopo una vendemmia manuale dilatata nei tempi e separata, avente luogo tra metà Settembre e la fine di Ottobre, i migliori grappoli vengono fatti riposare e disidratare per 45 giorni prima delle operazioni di cantina e quindi il lungo affinamento in due fasi ben distinte.

    Già dal comportamento nel bicchiere si evince la grandezza di questo vino: lento nei movimenti, concentrato e rubino molto intenso, sprigiona un naso ampio che spazia dalla frutta rossa e nera in confettura alla vaniglia, alle spezie dolci ed al cioccolato.

    Un piacere sentirlo mettere alla prova le papille gustative, sicuramente estasiate (ed inebriate) da tanta ricchezza, tale da impressionare anche i più rigorosi critici internazionali.

    Nel 2014 Dal Forno non ha prodotto l’Amarone, dunque il raccolto è andato tutto in questo preziosissimo Valpolicella Superiore, che, se già di norma ha una marcia in più rispetto a tanti amaroni, in quest’annata si supera.

    AVAILABILITY: In stock

No products were found matching your selection.

Navigation

Il Tuo Carrello

Viewed

Recently Viewed

Close

Categories