Dom Pérignon

Dom Pérignon

Dom Pérignon richiama lo Champagne nella sua accezione più alta e più esclusiva.
L’etichetta nasce nel 1935 come cuvée di particolare prestigio di Moët et Chandon, che – a questo scopo – sceglie di utilizzare alcune riserve della grande annata del 1921 e di dedicare questo Champagne a colui che, secondo la tradizione, nella seconda metà del Seicento ha messo a punto il metodo champenoise: il monaco benedettino Pierre Pérignon.
Il successo internazionale è grande e immediato e Moët et Chandon continuerà a produrre Dom Pérignon, scegliendo dalla propria riserva solo le annate migliori fino al 1947, quando deciderà di vendemmiare per creare il suo cuvée de prestige.
Per molto tempo, Dom Pérignon rimarrà l’eccellenza di Moët et Chandon; solo negli anni Novanta del secolo scorso si deciderà di valorizzarne a pieno l’unicità della sua storia, rendendolo un marchio autonomo rispetto alla Maison di nascita. Attualmente, è parte del gruppo del lusso francese LVMH, assieme ad altri nomi storici dello Champagne.
Dom Pérignon continua ad essere prodotto esclusivamente nelle annate eccezionali e sempre solo millesimato, con l’ambizione di creare ogni volta qualcosa di realmente speciale e irripetibile, perché legato all’unicità di quella particolare annata. Dal 1921 a oggi, sono circa quaranta le vendemmie che sono state giudicate all’altezza di diventare Dom Pérignon; quando la qualità non è soddisfacente lo chef de cave sceglie “semplicemente” di non vinificare le uve di quella vendemmia.
Le uve provengono dai vigneti – prevalentemente Grand Cru – dei villaggi di Chouilly, Cramant, Avize e Le Mesnil-sur-Oger (Chardonnay) e di Aÿ, Bouzy, Mailly, Verzenay e Hautvillers (Pinot Noir). La vinificazione avviene in acciaio e l’invecchiamento dura almeno otto anni, con alcune cuvée che possono superare addirittura i venti anni.
È stato Richard Geoffroy – grandissimo chef de cave di Dom Pérignon fino al 2018 – a credere nel potenziale evolutivo degli Champagne e a sviluppare uno stile che potesse supportarlo al meglio. Dal 2019 il testimone è passato al giovane Vincent Chaperon, collaboratore di Geoffroy fin dal 2005.

Showing all 5 results

Filtri

Filtri

Chiudi Filtri

Tutti

< Indietro

Close

Produttore

Abbinamento

Prezzo

Prezzo:
Reset

Exclusive

  • Ordina per
  • Nella versione Rosé di Dom Pérignon è il pinot noir a fare da protagonista: supportato dalla sua immancabile “spalla” Chardonnay, e parziamente vinificato in rosso, il Pinot nero dona a questa riserva la struttura tannica che ne caratterizza l’unicità.

    10 anni di affinamento sui lieviti nobilitano la struttura di questo Dom Pérignon definito “paradossale” dai suoi creatori per gli elementi che ne compongono l’assemblaggio.

    Frutto di un’annata, il 2006, calda e secca in prevalenza, ma dove non mancano elementi di discontinuità (afa a luglio, fresco/umido ad agosto e caldo a settembre) questo rosato sorprende con un bouquet di rara complessità, dove si passa dalle spezie e cacao alle note fruttate di fico e albicocca passiti e arancia candita.

    In un soffice tripudio sensoriale, il rosé ti avvolge il palato con un’intensità ed una succulenza che lasciano percepire una leggerezza linfatica ed una vinosità iodata e salina. Il nobile tannino e la consistenza croccante sono perfettamente bilanciati dalla morbidezza del dosaggio zuccherino adeguato.

    Infinite le pietanze a cui legarlo, dal mare alla terra…Buon divertimento!

    AVAILABILITY: In stock

  • Sold Out

    Il “Vintage” è il Dom Pérignon per eccellenza, l’etichetta che inevitabilmente associamo alla massima espressione dello Champagne e che, non a caso, porta il nome del suo leggendario fondatore.

    Dopo otto anni di invecchiamento, periodo insolitamente lungo anche per questa cuveè, esce finalmente sul mercato il tanto atteso 2010, dopo il 2008. Pinot Noir e Chardonnay, questa volta bilanciati al 50%, al naso concedono un’esplosione di fiori bianchi ed agrumi in cui spiccano l’anice e la menta pestata; subentrano poi un’ananas maturo, la scorza di limone, fino ad arrivare alle mele rosse, confettura di fichi e mirtilli.

    Al palato riprende inizialmente il naso, per poi sprigionare il suo calore e la sua mineralità, l’acidità si integra perfettamente bilanciando le proprietà organolettiche, che persistono all’infinito.

    Un vino di una versatilità più unica che rara, da bere meditando o a tutto pasto…

    AVAILABILITY: Out of stock

  • Dom Pérignon raggiunge la sua premier Plenitude” (completezza, maturità), dopo circa otto anni di affinamento; ce ne vogliono poi altrettanti, secondo lo chef de cave, per raggiungere la Deuxieme. Così nasce il Plenitude 2, abbreviato “P2”, una riserva di Champagne che, dopo ben 16 anni di invecchiamento, presenta nuovi elementi di equilibrio, all’apice della sua energia.

    Con un uvaggio di Chardonnay e Pinot nero, con una leggera prevalenza del primo sul secondo, il 2002 è il terzo esemplare della storia di questa etichetta, dopo le annate 1998 e 2000. Annata, la 2002, caratterizzata da forti contraddizioni come tutte le migliori annate dello Champagne:  inverno tiepido, primavera calda e asciutta, estate piovosa. Il vento settembrino, poi, ha contribuito ad aumentare la concentrazione zuccherina dell’uva ai massimi degli ultimi 20 anni.

    Potente al naso, presenta una complessità di sentori che spaziano dall’esotismo orientale ai frutti canditi, ed alle spezie dolci.

    Anche al palato sprigiona immediatamente la sua ricchezza e opulenza, sempre concentrata sul frutto, in forte armonia con il naso. Elegante, intenso e persistente, di carattere salino e con retrogusto di liquerizia.

    In linea con sua complessità organolettica, Il P2 si presta ad abbinamenti azzardati: dalle crudità di mare alle carni bianche pregiate. Immenso.

    AVAILABILITY: In stock

  • Nella versione Rosé di Dom Pérignon è il pinot noir a fare da protagonista: supportato dalla sua immancabile “spalla” Chardonnay, e parziamente vinificato in rosso, il Pinot nero dona a questa riserva la struttura tannica che ne caratterizza l’unicità.

    10 anni di affinamento sui lieviti nobilitano la struttura di questo Dom Pérignon definito “paradossale” dai suoi creatori per gli elementi che ne compongono l’assemblaggio.

    Frutto di un’annata, il 2006, calda e secca in prevalenza, ma dove non mancano elementi di discontinuità (afa a luglio, fresco/umido ad agosto e caldo a settembre) questo rosato sorprende con un bouquet di rara complessità, dove si passa dalle spezie e cacao alle note fruttate di fico e albicocca passiti e arancia candita.

    In un soffice tripudio sensoriale, il rosé ti avvolge il palato con un’intensità ed una succulenza che lasciano percepire una leggerezza linfatica ed una vinosità iodata e salina. Il nobile tannino e la consistenza croccante sono perfettamente bilanciati dalla morbidezza del dosaggio zuccherino adeguato.

    Infinite le pietanze a cui legarlo, dal mare alla terra…Buon divertimento!

    AVAILABILITY: In stock

  • Sold Out

    Il “Vintage” è il Dom Pérignon per eccellenza, l’etichetta che inevitabilmente associamo alla massima espressione dello Champagne e che, non a caso, porta il nome del suo leggendario fondatore.

    Dopo otto anni di invecchiamento, periodo insolitamente lungo anche per questa cuveè, esce finalmente sul mercato il tanto atteso 2008, dopo il 2009. Un’attesa giustificata non solo dall’annata, generalmente eccezionale per la maggior parte degli Champagne, ma anche perché l’ultima firmata da Richard Geoffroy, storico chef de cave della maison. Pinot Noir e Chardonnay, questa volta bilanciati al 50%, al naso concedono un’esplosione di fiori bianchi ed agrumi in cui spiccano l’anice e la menta pestata; subentrano poi un’ananas maturo, la scorza di limone, fino ad arrivare alle mele rosse, confettura di fichi e mirtilli.

    Al palato riprende inizialmente il naso, per poi sprigionare il suo calore e la sua mineralità, l’acidità si integra perfettamente bilanciando le proprietà organolettiche, che persistono all’infinito.

    Un vino di una versatilità più unica che rara, da bere meditando o a tutto pasto…beato chi può!

    AVAILABILITY: Out of stock

No products were found matching your selection.

free anime animeheaven watch anime

animedao food wars animedao animedao one piece

gogoanime kissanime tv gogoanime anime stream

anime online aniwatch dubbed anime

the flintstones wcostream wcostream watch anime

Navigation

Il Tuo Carrello

Viewed

Recently Viewed

Close

Categories