Montevertine

Montevertine

Toscana

La tenuta di Montevertine sorge nel comune di Radda in Chianti in provincia di Siena dove ritroviamo i vitigni tipici della zona del chiantigiano: sangiovese, canaiolo e colorino.
Il sangiovese in questa zona ha delle espressioni uniche: fine ed elegante verte su note “pinoteggianti”, dal colore scarico leggermente granato, frutto pieno, arancia sanguinella tipica di questa zona e spezia nera. Il vino che ne vien fuori, dunque, risulta complesso sia al naso che in bocca; presenta una grande freschezza verticale, una decisa sapidità ed risulta più bevibile che strutturato, pur dotato di grande longevità. Un prodotto unico nel suo genere.
L’azienda è stata acquistata nel 1967 da Sergio Manetti, con l’intenzione iniziale di ristrutturarla e farne la sua casa di vacanza, piantando alcuni ettari di vigna per produrre del vino per sé e i propri cari. Ma già nel 1971, visti i risultati, fu prodotto e commercializzato il primo vino, con riconoscimenti immediati dalla critica nazionale.
Forte del riscontro ottenuto, e dunque fiducioso del potenziale del terroir, Sergio decide di dedicarsi esclusivamente alla produzione di vini di qualità, impiantando nuove vigne ed allestendo nuove cantine.
Il successo che ottenne superò le più rosee aspettative. Oggi, il solo bere un bicchiere di Pergole Torte, di qualunque millesimo, ci fa entrare in un mondo a sé stante, quello di Montevertine, composto da Sergio e suo figlio Martino e dagli enologi aziendali Giulio Gambelli e Bruno Bini.
Nei vini di Montevertine, infatti, è racchiuso l’orgoglio di questi uomini, il loro amore per la terra toscana e per le proprie vigne e la magia di un terroir tra i più belli e significativi del mondo. Prima con Sergio e ora con il figlio Martino, l’azienda ha consolidato il legame tra Sangiovese e il suo luogo d’elezione, il Chianti, per diventare una straordinaria interprete e ligia custode di questa straordinaria varietà.

Showing all 2 results

Filtri

Filtri

Chiudi Filtri

Tutti

< Indietro

Close

Abbinamento

Prezzo

Prezzo:
Reset
  • Ordina per
  • Il “Montevertine” è la grande personalità del Sangiovese chiantigiano, espressa in una delle sue forme migliori. Proveniente da una zona, quella di Radda in Chinati, nota per la finezza ed eleganza dei suoi vini. Ricorda molte delle caratteristiche del pinot nero, se degustato alla cieca.

    E’ il vino storico dell’azienda, prodotto dal 1971 al 1981 come Chianti Classico Montevertine e dal 1982, in seguito all’uscita dal Consorzio del Chianti Classico, semplicemente come Montevertine. Da uve selezionate di Sangiovese, Canaiolo e Colorino, matura per due anni in botti di rovere di Slavonia. Il Colorino dona, per l’appunto, colore e florealità; il canaiolo, invece, ci lascia percepire il frutto e aiuta a sostenere il tannino e la freschezza del sangiovese.

    Le uve provengono da una superficie vitata di 2,5 ettari, definita da filari con esposizione sud-est e sud. La vendemmia si svolge manualmente.

    Alla vista il colore si presenta scarico di intensità, ma di grande vivacità e luminosità. Interessanti le note di frutti rossi al naso, ampio gioco di spezie nere e fresche come la liquirizia. Conclude con un finale erbaceo che ricorda il sottobosco, dalla felce al muschio.

    Degustandolo è un vino dalla trama complessa, pieno e avvolgente, strutturato da un tannino presente  e marcato. Un vino di buona persistenza. La freschezza soprattutto in gioventù è netta, lasciandolo qualche tempo in cantina verrà raggiunto l’equilibrio che ricorda “le Pergole torte”, prodotto di punta dell’azienda.

    AVAILABILITY: In stock

  • Prodotto per la prima volta nel’annata 1977, Le Pergole Torte è stato il primo Sangiovese in purezza vinificato nella zona di Radda in Chianti.

    Le uve provengono dai vigneti storici dell’azienda Montevertine piantati fra il 1968 e il 1999, estesi per circa 2,5 ettari all’interno dei 18 complessivi di proprietà dell’azienda.

    Dal 1981, insieme agli altri vini dell’azienda, Le Pergole Torte esce dal disciplinare del Chianti per continuare un suo percorso enologico, fuori dagli standard imposti dal consorzio.

    Dal 1982 le etichette sono disegnate dall’artista Alberto Manfredi, amico storico di Sergio, a cui piaceva raffigurare con semplici pennellate volti stilizzati, semplici e attraenti di signore. In seguito alla sua scomparsa, per ricordarlo ogni anno, vengono utilizzati i suoi disegni conservati nei vecchi archivi.

    Degustando questo SuperTuscan si evince che il colore è un rosso rubino, abbastanza scarico dal punto di vista cromatico, con leggeri riflessi granati.

    E’ un sangiovese complesso e lo percepiamo al naso: dalle note di frutta rossa, emerge un richiamo, caratteristico della zona, all’arancia sanguinella, nonché al pepe, ai chiodi di garofano, e delle delicate note di cacao e tostatura. Il finale è fresco con un richiamo alla grafite.

    Il sorso è elegante e fine, ma che anche potente e deciso. Di raffinata struttura con il contrasto Fresco e morbido, sapido e vellutato che non avrà mai un vincitore, al massimo il vincitore è chi lo degusta e viene rapito da cotanta bellezza.

    AVAILABILITY: In stock

No products were found matching your selection.

Navigation

Il Tuo Carrello

Viewed

Recently Viewed

Close

Categories