Sei app per gli appassionati di vino

Decanter, bicchieri della giusta forma e dimensioni, un cavatappi professionale non possono certo mancare nell’arsenale di un vero winelover, non bisogna, però, dimenticare lo smartphone, che sta diventando un alleato sempre più prezioso per tutti coloro che, per passione o per lavoro, trattano di vino. Fra le tante app in circolazione dedicate al vino, ne abbiamo selezionate sei, dal nostro punto di vista le più interessanti.

Iniziamo con CellarTracker, sicuramente il collettore di recensioni e note di degustazione per eccellenza: tre milioni di vini in archivio, più di otto milioni di recensioni e una comunità di circa 600.000 fra appassionati e professionisti.

Un database enorme, dunque, che consente non solo di ampliare le proprie conoscenze in fatto di vino ma anche di organizzare la propria cantina, tenendo traccia di ciò che si è bevuto (in enoteca e al ristorante) e di ciò che si acquistato per il consumo casalingo. Ogni etichetta archiviata può essere accompagnata da appunti di degustazione e da una serie di informazioni aggiuntive. Il risultato è una sorta di diario personale che registra l’andamento degli acquisti e delle proprie abitudini di consumo. L’opzione della Label Recognition permette, inoltre, di cercare informazioni su un vino, fotografandone l’etichetta, come accade anche con la scansione del barcode.

Se CellarTracker ci accompagna in una ricognizione puntale dello sconfinato mondo del vino, Tipple è, invece, una app con una vocazione “educational”. La finalità che si pone, infatti, è di rendere accessibili a tutti i rudimenti della degustazione, accompagnando chi ama il vino, ma non ha una formazione da esperto, nel percorso di wine tasting: dall’assaggio all’acquisizione di un vocabolario adeguato, fino ad arrivare alla costruzione di una descrizione capace di restituire l’esperienza di degustazione. È possibile anche registrare tutti gli assaggi fatti, attraverso l’archiviazione di immagini, appunti e tag.

Dalla degustazione amatoriale ai grandi nomi della critica internazionale con WineRatings+ by Wine Spectator, la app dell’autorevole magazine che, con una piccola sottoscrizione mensile, dà accesso alle note di degustazione e ai punteggi dei suoi editor, a informazioni sull’andamento del mercato e approfondimenti sui trend socio-culturali del settore.

Non poteva certo mancare la app del leggendario Robert Parker che, sempre in abbonamento, permette di consultare tutte la valutazioni e i punteggi del critico che forse più di tutti, negli ultimi decenni, ha influenzato le sorti del mondo del vino.

Ma il vino è anche socialità e proprio per questo è nata la app di Wine Events, che tiene traccia in tempo reale di tutte le iniziative wine & food a livello internazionale. Lo strumento perfetto per sapere cosa accade nei propri dintorni ma anche per scoprire e inserire nei propri itinerari di viaggio eventi dedicati al vino.

E rimaniamo nell’ambito delle esplorazioni enogastronomiche con Raisin, la app che racconta il mondo del vino naturale, mappando cantine biologiche e biodinamiche in tutto il mondo e anche locali e ristoranti che propongono vino artigianale.

Redazione 26.08.2020

Altri Articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Navigation

Il Tuo Carrello

Viewed

Recently Viewed

Close

Categories