Skip to content
0
Your cart is empty. Go to Shop
Menu

Amarone della Valpolicella Classico 2012 Riserva Fieramonte Magnum

695

Esaurito

Formato:

1.5 l

Tipo:

Rosso

Paese:

Italia

Regione:

Veneto

Denominazione:

Amarone della Valpolicella DOC

Uvaggio:

45% Corvina, 45% Corvinone, 5% Rondinella, 5% Oseleta

Maturazione e/o affinamento:

48 mesi in barrique, 6 mesi in botte grande quindi 12 mesi in bottiglia

Gradazione alcolica:

16.5%

Temperatura di servizio:

18/20 °C

Abbinamento:

Formaggi stagionati, Pastissada de Caval, Risotto all'Amarone

Annata:

2012

Riconoscimenti: 

Descrizione

L’Amarone Classico Riserva è tipicamente un vino importante per i produttori della Valpolicella, la summa dei loro sforzi, della loro capacità enologica e della voglia di raggiungere risultati ancora più ambiziosi, il tutto condito da una grande pazienza nell’attendere la maturazione della loro creatura per molti anni, minimo 48 mesi da disciplinare. La famiglia Allegrini mette nel Fieramonte tutta la propria passione e competenza nel coltivare le migliori uve tipiche della Valpolicella, nel farle appassire con maestria e quindi vinificarle in diversi stadi, con un importante passaggio in barrique tipico del proprio stile e vera e propria “firma” di Franco Allegrini.

Le uve ed il corretto blend sono chiave nella formulazione di un Amarone che diventa leggenda, ancor più se Riserva. A partire dall’uva regina, la Corvina, e dal suo parente genetico Corvinone (che, sebbene dal grappoli ed acini più grandi apporta finezza ed equilibrio), per completare con le uve gregarie Rondinella ed Oseleta, la prima ormai ridimensionata nelle percentuali grazie alla tecnologia a protezione dei “fruttai” e la seconda sempre più apprezzata per la sua intensità polifenolica e l’idoneità a produrre vini concentrati: contribuiscono tutte alla grandezza di questo Amarone, confermatasi nel biennio 2012-2013 tra le migliori degli ultimi anni.

Le uve hanno infatti seguito un iter di maturazione graduale, beneficiando in qualità grazie all’accumulo si sostanze polifenoliche ed alla generale stabilità climatica nel periodo estivo ed in quello della vendemmia, avvenuta durante la seconda metà di Settembre. Dopo la selezione manuale delle uve, l’Amarone compie i suoi primi passi in fruttaio dove, sistemati su tante “arele” sovrapposte, i grappoli surmaturano perdendo fino al 40% della massa, per poi essere vinificati verso la metà del Gennaio successivo seguendo una lunga macerazione con rimontaggi giornalieri. Il lungo passaggio in barrique completa il percorso di maturazione come da disciplinare ma è solo la prima fase dell’affinamento, seguita dal passaggio della massa in botte grande ed un ulteriore anno in bottiglia prima del rilascio al pubblico.

Assolutamente straordinaria l’esperienza degustativa: rubino intenso e vivace nel bicchiere, svela al naso note di ciliegie, erbe spontanee aromatiche, continuando con una decisa nota speziata riconducibile ai chiodi di garofano e pepe nero. In bocca è pieno, caldo e vigoroso, ma anche ben equilibrato sia grazie a tannini ben levigati che una freschezza sempre presente, tale da domare al meglio l’elevato contenuto alcolico tipico di questo grande vino, una Riserva rara e desiderata in grado di soddisfare i palati più esigenti.

Nell’annata 2012 è stato premiato come miglior rosso dell’anno dalla rivista Decanter.