Skip to content
0
Your cart is empty. Go to Shop
Menu

Sassella Ultimi Raggi 2013 Doppio Magnum

250

Solo 1 pezzi disponibili

Formato:

3 l

Tipo:

Rosso

Paese:

Italia

Regione:

Lombardia

Denominazione:

Valtellina Superiore DOCG

Uvaggio:

Chiavennasca

Maturazione e/o affinamento:

39 mesi in botti da 50hl, quindi 30 mesi in bottiglia

Gradazione alcolica:

13.5%

Temperatura di servizio:

16/18 °C

Abbinamento:

Brasato di manzo con polenta taragna, Pizzoccheri, Risotto con zafferano e guancia di bue brasata

Annata:

2013

Riconoscimenti: 

Descrizione

Etichetta simbolo di Arpepe e della sua produzione parcellare, il Sassella Riserva Ultimi Raggi riflette al meglio il terroir tipico dello specifico territorio valtellinese, regalandoci un’esperienza per pochi dedicata agli ultimi raggi di sole donati alla terra prima del riposo invernale.
Coltivato a circa 600 metri sul livello del mare sul livello del mare, i vigneti di Nebbiolo, con esposizione Sud-Ovest, richiedono una cura molto elevata, ben superiore alle medie nazionali insistendo su pendii molto scoscesi che obbligano a manualizzare tutte le operazioni principali.
Nonostante la storica tradizione del vino “sforzato”, frutto dell’appassimento delle uve in fruttai per alcuni mesi prima della pigiatura, il Sassella Riserva Ultimi Raggi prevede un leggero appassimento delle uve direttamente sulla pianta per qualche settimana in più rispetto al tipico periodo della vendemmia (ritardata rispetto a molte altre zone grazie alla maturazione tardiva di questa uva): attorno alla metà di Novembre, anticipando la prima neve, le uve vengono vendemmiate e traslate in cantina per la pigiatura seguita da una lunga macerazione di 58 giorni sulle bucce in tini di legno da 50 ettolitri prima della svinatura e del lungo affinamento di 39 mesi in legno più ulteriori 30 mesi in bottiglia.
L’annata 2013 è stata di grandissima qualità, sebbene ritardata circa le tempistiche di raccolta dell’uva. Qualitativamente superiori rispetto alla precedente, fustigata da eventi atmosferici estremi, le uve dell’annata 2013 si sono presentate alla vendemmia il 13 Novembre in perfetto stato fitosanitario sebbene le temperature ancora miti del periodo compreso tra fine Ottobre ed i primi di Novembre non abbiano garantito le auspicate escursioni di temperatura tra giorno e notte tali da arricchire ulteriormente il contenuto aromatico degli acini.
In degustazione il Sassella Riserva Ultimi Raggi si presenta di colore rubino trasparente con chiari riflessi granati ed un bouquet olfattivo che spazia dalla frutta di bosco surmatura come il lampone e la marasca ad aromi terziari di spezie, vaniglia e cacao. In bocca emerge una grande armonia grazie ad un bilanciamento vincente di acidità e tannino con la struttura alcolica e glicerica, un corpo ben presente ed una chiusura lunghissima che anticipa un piacevole ritorno di lampone evidenziato già a suo tempo da Mario Soldati.
Elegante, strutturato e complesso, il Sassella Riserva Ultimi Raggi è un vino esperienziale che rappresenta al meglio la vera anima della Valtellina: il raro formato Jeroboam, prodotto in solo 30 esemplari per l’annata 2013, è un’ulteriore stella che si aggiunge al firmamento di Winefully.