Skip to content
0
Your cart is empty. Go to Shop
Menu

Epokale Gewurztraminer Spatlese 2013

305

Esaurito

Formato:

0.75 l

Tipo:

Dolce

Paese:

Italia

Regione:

Trentino-Alto Adige

Denominazione:

Alto Adige DOC

Uvaggio:

Gewürztraminer 100%

Maturazione e/o affinamento:

8 mesi sui lieviti e 7 anni in bottiglia

Gradazione alcolica:

13,8%

Temperatura di servizio:

12/14 °C

Abbinamento:

Cervo con spezie alpine, pera e marmellata di mirtillo rosso, Formaggi cremosi a crosta lavata, come Romadur, Appenzeller o Taleggio., Milchmuß, Kaiserschmarrn, Strudel di mele o di albicocca e torta di prugne

Annata:

2013

Riconoscimenti: 

Descrizione

Epokale, di nome e di fatto, è un nettare d’altri tempi. Ricorda infatti i vini del medio evo per il suo importante residuo zuccherino, che lo aggiudica nella categoria degli Spatlese, che fa riferimento ad un’antica tecnica altoatesina.

Frutto di una selezione delle uve dei due vigneti più vecchi di Cantina Tramin, situati vicino al famoso maso Nussbaumer, l’Epokale viene vinificato con breve macerazione sulle bucce e matura in acciaio per circa otto mesi sui propri lieviti per poi essere trasferito nelle gallerie della miniera di Monteneve.

Immaginiamolo riposare nella sua bottiglia per sette anni, al buio di una grotta lunga 4 km, situata a 2,000 metri d’altezza e 450 sotto la montagna, condizioni che permettono una temperatura permanente di 11 gradi e un’umidità costante al 90%.

Tale processo gli conferisce il suo noto colore dorato intenso, mentre il lungo affinamento in bottiglia gli permette di sviluppare aromi speziati con note di cannella e zenzero che subentrano al sentore di frutta esotica matura di base. L’ampia ed esplosiva dolcezza che avvolge il palato, non è mai stucchevole, ma anzi colpisce per un sorprendente mix tra freschezza ed eleganza.

Vino unico in tutti i generi, con l’annata 2009 è il primo bianco italiano a conquistare i 100/100 di Monica Larner, referente per l’Italia di Wine Advocate (Robert Parker), notizia ancor più rilevante se si considera che è il prodotto di una cantina cooperativa.

Nella sua versione 2013 ottiene il primo posto sul podio della classifica stilata dalla rivista tedesca Weinwirtschaft: miglior vino italiano in degustazione.

Una produzione di sole 1,200 bottiglie l’anno ne esasperano l’appeal, qualora ce ne fosse stato bisogno.