Skip to content
0
Your cart is empty. Go to Shop
Menu

Brunello di Montalcino Pianrosso 2016

65

Esaurito

Formato:

0.75 l

Tipo:

Rosso

Paese:

Italia

Regione:

Toscana

Denominazione:

Brunello di Montalcino DOCG

Uvaggio:

Sangiovese 100%

Maturazione e/o affinamento:

3 anni in botte di rovere da 20 a 62hl e minimo 8 mesi in bottiglia.

Gradazione alcolica:

14.5%

Temperatura di servizio:

16/18 °C

Abbinamento:

Arrosto, Formaggi stagionati, Secondi di carne rossa, Selvaggina

Annata:

2016

Riconoscimenti: 

Descrizione

Dalla vigna più rappresentativa della storica tenuta Ciacci Piccolomini d’Aragona in territorio di Castelnuovo dell’Abate nasce il Brunello di riferimento per questa cantina, prodotto dal 1990 solo nelle annate migliori (sono state saltate quattro vendemmie) e che da sempre trasmette la filosofia produttiva e la migliore espressione del territorio montalcinese.

Poco più di undici gli ettari di questo cru, esposti a meridione e che insistono su suoli a medio impasto e galestro di origine eocenica con altitudine variabile tra i 240 ed  360 metri sul livello del mare. Critico il ruolo del terroir in questo Brunello capace di confermare delle vette qualitative altissime anno dopo anno: la zona di Castelnuovo dell’Abate ha una sua peculiarità pedoclimatica e si caratterizza spesso per delle temperature estive al di sopra della media degli altri versanti montalcinesi e precipitazioni ridotte, anche a fronte della mole del vicino Monte Amiata.

L’annata 2016 è universalmente acclarata come eccezionale, un’annata che ricorda i picchi qualitativi raggiunti nel 1990 e mai più riproposti. Il meteo è stato veramente clemente nel corso dei mesi, seguendo bene le stagioni e garantendo piogge nei periodi giusti, senza generare stress idrici nel periodo estivo anche in quella zona più difficile che è l’area a Sud di Montalcino.

Il risultato finale è eccellente: un corretto grado di acidità, una trama tannica pronunciata all’interno di una struttura bilanciata ed armonica, a confermare l’elevata qualità delle uve giunte a raccolta ed il grande potenziale di invecchiamento.

La complessità è evidente già ad un primo esame olfattivo: le note di frutta matura a bacca rossa ricordano bene il lampone ed il ribes, che si alternano in modo leggiadro a decise note speziate a base di pepe nero, chiodo di garofano e vaniglia.

L’assaggio conferma le premesse, consegnando un vino fresco, dal tannino vigoroso, di corpo e con una decisa persistenza gusto-olfattiva, premesse eccellenti per un lungo invecchiamento.

Insieme al Brunello Riserva, il Brunello di Montalcino Pianrosso 2016 si conferma una eccezionale espressione del territorio e di un’annata particolarmente fortunata che rimarrà negli annali per la sua qualità, ampiamente confermata da una critica internazionale che valorizza sempre più la qualità del lavoro di questa eccellente cantina.