Skip to content
0
Your cart is empty. Go to Shop
Menu

Barbaresco Sorì Tildìn 2016

550

Solo 1 pezzi disponibili

Formato:

0.75 l

Tipo:

Rosso

Paese:

Italia

Regione:

Piemonte

Denominazione:

Barbaresco DOP

Uvaggio:

Nebbiolo 100%

Maturazione e/o affinamento:

12 mesi in barrique e 12 in botte grande

Gradazione alcolica:

14.5%

Temperatura di servizio:

18/20 °C

Abbinamento:

Secondi di terra

Annata:

2016

Riconoscimenti: 

Wine Advocate: 97/100

Descrizione

Sorì Tildin di Gaja è un’eccellenza dell’enologia italiana, tra le più importanti espressioni del Barbaresco piemontese. Un rosso elegante, seducente, fresco e appagante, indubbiamente da assaggiare almeno una volta nella vita!
Prodotto con uve Nebbiolo provenienti dall’omonimo vigneto di 3.38 ettari esposti a sud e situati poco più su del Costa Russi, la sua etichetta rende onore alla storia di questo territorio e alla famiglia da cui proviene. “Sorì” indica infatti la sommità della collina esposta a sud dove sorge il vigneto, e “Tildin” era l’affettuoso nomignolo dato a Clotilde Rey, nonna di Angelo Gaja, capostipite di questo brand oggi famoso in tutto il mondo.

Ma come arriviamo a questo stupefacente risultato? Dalla raccolta dei migliori grappoli di questo vitigno a bacca rossa, le uve affrontano un duplice affinamento per 12 mesi in barrique e successivamente per un altro anno in botte. Dopo due anni di maturazione, questo vino sublime è pronto per essere imbottigliato.

Nel calice anticipa già il suo carattere raffinato e intenso, svelando un colore rosso rubino tendente al granato. Il profilo aromatico è ricco e coinvolgente, con profumi fruttati di mora e frutti di bosco, toni di fragola, lampone, erbe balsamiche, e ancora cioccolato amaro, liquirizia e caffè. Al palato è irresistibilmente accattivante, denso, pieno, rotondo. Tannini fini ed equilibrati lasciano in bocca un senso di freschezza, chiudendo in un finale davvero lunghissimo e persistente.

Sorì Tildin di Gaja è indubbiamente un grande vino, sempre ai vertici delle principali guide di riferimento italiane ed internazionali. Di grande longevità, è possibile lasciarlo riposare in cantina anche oltre 20 anni.