Skip to content
0
Your cart is empty. Go to Shop
Menu

Opus One 2016 Magnum

915

Esaurito

Formato:

Tipo:

Paese:

Regione:

Denominazione:

Uvaggio:

Maturazione e/o affinamento:

Gradazione alcolica:

Temperatura di servizio:

Abbinamento:

Annata:

Riconoscimenti: 

Wine Advocate: 98/100

Descrizione

Opus One è il capostipite dei grandi vini americani da taglio bordolese, un vino che ha scritto la storia della viticoltura nella Napa Valley e che è assurto a prodotto di culto per appassionati e collezionisti.

Le due tradizioni vinicole, americana e francese, hanno trovato nel territorio di Oakville un luogo perfetto per esprimere le proprie anime in sinergia, centrando pienamente l’obiettivo del creare un vino straordinario sulla base di un grandissimo lavoro in vigna ed in cantina, una passione smodata ed una dedizione senza compromessi alla qualità.

I 69 ettari vitati di Opus One comprendono quattro parcelle principali posizionate alla sinistra ed alla destra della St. Helena Highway, la strada che taglia in due la valle e che si estende tra chilometri di ordinatissimi filari. Il famoso vigneto To Kalon, da cui tutto ebbe inizio, si trova sul lato sinistro, addossato ai rilievi di Mayacamas mentre le parcelle di Ballestra e River trovano dimora sul lato destro ed in prossimità della cantina. Le vigne di To Kalon insistono su terreni alluvionali che si sono stratificati dei detriti portati a valle dalle piogge, oggi composti da sassi, ghiaia ed argilla, mentre i terreni centrali della Napa Valley, che ospitano gli altri vigneti, sono di tipo fluviale con residui argillosi e limosi.

In degustazione, Opus One 2016 si presenta rosso rubino con riflessi violacei, scuro e concentrato, svelando un bouquet olfattivo ampio che spazia dalla ciliegia scura alla mora ed al cassis, proseguendo con note più erbacee di salvia, rosmarino ed olive,  quindi vaniglia, caffè e cioccolato amaro. In bocca è elegantissimo, perfettamente bilanciato per mezzo di un sapiente dosaggio di tannini ben levigati ed un’acidità presente ma mai preponderante. Il sorso è setoso, morbido e quasi cremoso, con una persistenza molto prolungata ed un ritorno che richiama i sentori terziari.

Opus One è mito in bottiglia: anche la descrizione più perfetta avrà sempre dei chiari limiti nel trasmettere l’emozione del degustarlo o nel possederlo, col vantaggio di non generare mai alcun rimorso.

Bottiglie Consigliate