Skip to content
0
Your cart is empty. Go to Shop
Menu

Galatrona 2016 Magnum

305

Esaurito

Formato:

1.5 l

Tipo:

Rosso

Paese:

Italia

Regione:

Toscana

Denominazione:

Val d’Arno di Sopra DOC

Uvaggio:

Merlot 100%

Maturazione e/o affinamento:

Fermentazione malo-lattica spontanea in legno. Maturazione in barrique di rovere francese, per un terzo nuove. Batonnage costanti delle fecce fini per i primi 6 mesi.

Gradazione alcolica:

14%

Temperatura di servizio:

18/20 °C

Abbinamento:

Chianina alla brace, Ragù di cinta senese

Annata:

2016

Riconoscimenti: 

Wine Advocate: 98/100

Descrizione

Una DOC inusuale, un vitigno nobile come il Merlot, la visione e la pervicacia di una famiglia che fa vino di qualità da generazioni: ecco gli ingredienti alla base di uno dei supertuscan più famosi e premiati al mondo.

Da un’intuizione di Lucia, madre dell’odierno patron Luca Sanjust, si avvia l’impianto di una vigna speciale posta su una collina caratterizzata da un suolo unico e particolarmente vocato alla produzione di Merlot.

L’omonimo vigneto, impiantato nel corso degli anni novanta con saldo di taglio bordolese come Cabernet Sauvignon, Franc e Petit Verdot, si estende per circa dieci ettari in località Feriale su di un terreno con varie stratificazioni di galestro, alberese ed arenaria a maggior concentrazione argillosa, ad un’altitudine media di 300 metri ed esposizione sud-est. Suolo vocato poiché la maggiore concentrazione di argilla permette di mantenere l’umidità nei caldi mesi estivi, in assenza di precipitazioni e d’irrigazione (come da volere aziendale).

E’ già dal 2004 che a Petrolo si tratta la vigna in modo naturale e sostenibile: alla già citata assenza d’irrigazione, si affianca una voluta mancanza di concimazione dei terreni a favorire un naturale inerbimento.

L’attenzione verso la sostenibilità è strettamente legata al rispetto verso la materia prima, trattata con cura in cantina dopo la raccolta manuale, che per il millesimo 2016 è avvenuta con regolarità dalla prima settimana di Settembre.

Macerazioni di almeno 15 giorni con frequenti rimontaggi manuali, utilizzo di lieviti autoctoni, batonnage delle fecce fini: sono solo alcune delle pratiche tipiche dietro il Galatrona e prima dell’affinamento per 18 mesi in barrique.

Un’annata ottima la 2016, simile all’anno precedente (considerato uno dei migliori di sempre) sia come qualità che quantità delle uve, arrivate a maturazione perfettamente sane e pronte a regalarci un vino elegante, strutturato, complesso e soprattutto equilibrato tra le componenti dure e morbide. Sicuramente a suo agio in caso di lunghe maturazioni, si dimostra comunque pronto alla beva di un degustatore giustamente impaziente di aggiungere questa perla enologica alla propria esperienza, nel più raro formato magnum.