Skip to content
0
Your cart is empty. Go to Shop
Menu

Rocca di Frassinello San Germano 2018

85

Disponibile

Formato:

0.75 l

Tipo:

Rosso

Paese:

Italia

Regione:

Toscana

Denominazione:

Maremma Toscana DOC

Uvaggio:

45% Cabernet Sauvignon, 45% Merlot, 10% Sangioveto

Maturazione e/o affinamento:

24 mesi in barrique nuove al 70% e 11 mesi in bottiglia

Gradazione alcolica:

13.5%

Temperatura di servizio:

18/20 °C

Abbinamento:

Formaggi stagionati, Secondi di carne rossa, Selvaggina

Annata:

2018

Riconoscimenti: 

Vinous: 95/100

Descrizione

Uno degli ultimi gioielli della cantina nata dagli sforzi congiunti di Castellare di Castellina e Domaines Barons de Rothschild Lafite è il San Germano, un rosso di punta rilasciato di recente in occasione della prima vendemmia risalente al 2018.

Dedicato al Poggio omonimo dove la vite veniva coltivata 3000 anni fa dagli Etruschi, nel territorio attorno Gavorrano, parte bellissima della Maremma, il San Germano nasce dalla Vigna Vecchia e la Vigna Eucalipti, situate a circa 90 metri sul livello del mare su di un terreno a medio impasto, ricco di scheletro. Qui le uve di Cabernet Sauvignon e Merlot, in eguale proporzione ed impiantate fino a 5900 ceppi/ettaro, hanno negli anni acquisito quanto di meglio proposto dal terroir locale e sono affiancate dal Sangioveto per un importante apporto in freschezza.

Dopo un inverno piovoso la primavera ? arrivata lentamente, ritardando le prime fasi dello sviluppo subito seguita da un progressivo aumento delle temperature verso il periodo estivo. L’escursione termica tra giorno e notte ha caratterizzato tutto il periodo della crescita e della vendemmia, accompagnata da brezze marine costanti che hanno contribuito ad avere uve concentrate ed perfettamente sane.

In degustazione il San Germano si presenta con una veste rosso rubino concentrato ed impenetrabile, svelando un bouquet dove chiare note di frutta di bosco come il ribes nero, la ciliegia scura e la mora sono da preludio a note terziarie che introducono vaniglia e caffè. In bocca emergono muscoli e struttura, mai fuori le righe ma anzi in modo equilibrato. I tannini sono già ben integrati e l’acidità elevata come caratteristica di fondo dell’annata stessa. Impressionante la persistenza dopo la deglutizione, un’assoluta e piacevole sorpresa.

San Germano entra in modo dirompente tra i più interessanti e moderni rossi maremmani, forse più interessante del solito grazie all’importante ruolo svolto dal Sangioveto. Sicuramente un vino che far? molta strada e che ha già attirato le attenzioni della più esigente critica internazionale.

E poi, è pur sempre Rocca di Frassinello? non vi è altro da aggiungere.