Skip to content
0
Your cart is empty. Go to Shop
Menu

Bianco di Trinoro 2019

50

Esaurito

Formato:

0.75 l

Tipo:

Bianco

Paese:

Italia

Regione:

Toscana

Denominazione:

Toscana IGT

Uvaggio:

Semillon 100%

Maturazione e/o affinamento:

16 mesi in vasche di cemento

Gradazione alcolica:

12.5%

Temperatura di servizio:

10/12 °C

Abbinamento:

Gnudi burro e salvia, Pecorino di Pienza, Pici alle briciole di pane

Annata:

2019

Riconoscimenti: 

Descrizione

Ultimo vino in odine cronologico per Tenuta di Trinoro, sebbene rilasciato per la prima volta in occasione della vendemmia 2017, è dal 2008 che in tenuta si sperimenta la migliore resa in bottiglia per un Semillon in purezza.
Coltivati su di una parcella sabbiosa a 630 metri sul livello del mare, i vigneti presentano rese limitate a circa 30 quintali per ettaro e sono caratterizzati da un’elevata fittezza d’impianto (10.000 ceppi/ettaro).
La conduzione della vigna da parte della Tenuta di Trinoro è assolutamente naturale, con l’utilizzo di concimi organici e di trattamenti che vedono l’impiego anche di propoli ed estratti di semi di pompelmo. Dopo un’attenta selezione manuale ed una pigiatura delicata, le uve fermentano per una decina di giorni in acciaio per poi essere trasferite in cemento dove sostano per 16 mesi prima dell’imbottigliamento, avvenuto nel Febbraio 2021 con luna calante.
In degustazione il Bianco di Trinoro si presenta di colore giallo mediamente intenso, tra paglierino e dorato, con un bouquet olfattivo sfaccettato che spazia dalla pesca al melone, da note citriche di pompelmo ad una vena iodata che ricorda i fossili marini. In bocca emergono una grande freschezza e moderata mineralità che sovrastano le morbidezze del vino, creando una piacevole sensazione di pulizia in bocca una volta deglutito, prima di una chiusura persistente che anticipa un ritorno iodato.
Fresco ed elegante, il Bianco di Trinoro è già di diritto il più interessante Semillon in purezza prodotto in Italia in sole 2446 bottiglie, frutto dell’accurato lavoro di una cantina che ha reso grandissimi i vitigni internazionali in quel di Sarteano, Val d’Orcia e che continua ad essere particolarmente apprezzata dalla più esigente critica internazionale.