Skip to content
0
Your cart is empty. Go to Shop
Menu

Goleto 2017

65

Esaurito

Formato:

0.75 l

Tipo:

Bianco

Paese:

Italia

Regione:

Campania

Denominazione:

Greco di Tufo DOCG

Uvaggio:

Greco di Tufo

Maturazione e/o affinamento:

fermentazione in acciaio, quindi affinamento dell’80% della massa in barrique e botti da 20 ettolitri per 12 mesi, restante 20% in anfora per lo stesso periodo, quindi 12 mesi in bottiglia

Gradazione alcolica:

13.5%

Temperatura di servizio:

8/10 °C

Abbinamento:

Crostacei, Crudità di pesce, frittura di pesce, Primi di pesce

Annata:

2017

Riconoscimenti: 

Descrizione

La prima creatura di Antonio Capaldo è Irpinia pura, un omaggio sentito da un grande professionista vinicolo che ha scelto un’uva complessa per l’esordio del progetto Tenute Capaldo: il Greco di Tufo.

Il “rosso vestito di bianco”, espressione che ben introduce le peculiarità di quest’uva, coglie appieno l’essenza del territorio, senza compromessi ed anzi esalta al massimo i risultati ottenuti da Feudi di San Gregorio negli anni dello studio parcellare a monte del progetto di Tenute Capaldo.

Goleto è un luogo magico da cui Antonio e sua moglie hanno preso inspirazione per il primo vino bianco del progetto, un luogo di meditazione e d’illuminazione: l’Abbazia di Goleto, risalente al XII secolo e fondata da San Guglielmo, è un simbolo dell’Irpinia. Sebbene fortemente danneggiata dal terremoto del 1980, rimane un luogo misterioso ed intriso di fascino, che trasuda secoli di storia e trasmette una bellezza senza tempo.

Fonte d’ispirazione, il luogo si lega visceralmente alla città di Tufo da cui prende origine il Greco: le contrade Cicogna, Nassano e Laura che insistono presso la frazione di San Paolo accolgono i poco meno di tre ettari impiantati nel 1988 vicino a miniere sotterranee di zolfo.

Il tempo è una variabile chiave per Goleto, le cui uve, raccolte entro la prima metà di Ottobre rigorosamente a mano e dopo un’attenta selezione, fermentano prima in acciaio per poi affinarsi in botte per un periodo piuttosto lungo prima del riposo in bottiglia. Un bianco che si prepara ad indossare il suo miglior vestito prima di mostrarsi al pubblico nella sua complessità, senza fretta ed anzi consapevole di poter migliorare giorno dopo giorno.

Longevità e forza espressiva: ecco il Greco di Tufo di Antonio Capaldo, prodotto nel 2017 come prima annata in sole 5.994 bottiglie, un privilegio poterlo includere nella propria collezione ed aprirlo con calma anche tra tanti anni, o appagare subito i propri sensi con cotanta esclusività.

Bottiglie Consigliate